FANDOM


La dama rossa uccide sette volte
Dama rossa uccide sette volte
Titoli di testa del film
Titolo originale: {{{titolooriginale}}}
Lingua originale: Italiano
Paese: Italia/Germania Ovest
Anno: 1972
Durata: 98 min
Colore: colore
Audio: audio
Rapporto: {{{ratio}}}
Genere: giallo, horror
Regia: Emilio Miraglia
Soggetto: Emilio Miraglia & Fabio Pittorru
Sceneggiatura: Emilio Miraglia & Fabio Pittorru
Produttore: {{{nomeproduttore}}}
Produttore esecutivo: {{{produttoreesecutivo}}}
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Casa di produzione: Phoenix Cinematografica, Romano Film & Traian Boeru
Distribuzione (Italia): {{{distribuzioneitalia}}}
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}
  • Barbara Bouchet: Kitty Wildenbrück
  • Ugo Pagliai: Martin Hoffmann
  • Marina Malfatti: Franziska Wildenbrück
  • Marino Masé: Police Inspector
  • Pia Giancaro: Rosemary
  • Sybil Danning: Lulu Palm
  • Nino Korda: Herbert Zieler
  • Fabrizio Moresco: Peter
  • Rudolf Schündler: Tobias Wildenbrück
  • Maria Antonietta Guido
  • Carla Mancini
  • Bruno Bertocci: Hans, Springer Director
  • Sisto Brunetti: Poliziotto (non accreditato)
{{{nomedoppiatorioriginali}}}
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Episodi:
Fotografia: Alberto Spagnoli
Montaggio: Romeo Ciatti
Effetti speciali: {{{nomeeffettispeciali}}}
Musiche: Bruno Nicolai
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: Lorenzo Baraldi
Costumi: Lorenzo Baraldi
Trucco: Iolanda Conti & Giulio Natalucci
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
{{{nomepremi}}}
Prequel: {{{nomeprequel}}}
Sequel: {{{nomesequel}}}
Si invita a seguire le linee guida del Progetto Film



La dama rossa uccide sette volte è un film del 1972, diretto dal regista Emilio Miraglia.

Trama Modifica

Un'antica maledizione grava sulla famiglia Wildenbrück: ogni cent'anni la Dama rossa si reincarna in una sua discendente, con l'intento di compiere sette omicidi per vendicarsi della morte subita per mano della sorella, la Dama nera.

Quando i delitti ricominciano, Kitty Wildenbrück, convinta che l'autrice sia la defunta sorella Eveline che lei stessa ha accidentalmente ucciso, inizia a temere per la propria vita. Il di lei marito Martin Hoffmann, direttore della casa di mode di cui è proprietaria Ketty, si mette ad indagare...

Note Modifica

Piccolo gioiello del cinema giallo con diverse tonalità di horror. All'epoca preso poco in considerazione, a distanza di tempo si rivelò essere un cult. Ma considerato anche patetica cagata da chi ha un minimo di buon gusto.

Locandina Modifica

Dama rossa

La locandina del film